lunedì 18 aprile 2011

Babilonia


My all time favourite obsession for Babilon. My dream city, nothing to do with the historical or biblical city, just a personal corner of my mind…somewhere in it there must be a wood and a little girl is still playing with the gipsies . All this robbing La Tour’s candle, but I’m sure the master doesn’t mind

Babilonia, la mia ossessione preferita. La mia città da sogno, nulla ha in comune con quella storica o biblica, semplicemente un personale angolo della mente.... da qualche parte là dentro ci deve essere un bosco ed una ragazzina sta ancora giocando con gli zingari. tutto questo rubando una candela di La Tour, ma sono certa che al maestro non dispiaccia.


Licenza Creative Commons

5 commenti:

dhr ha detto...

"evocativissimo", Teresa!

c'è qualcosa di Alberto Martini?

ataru ha detto...

This is a pencil drawing?
Fine and very beautiful!
Religious paintings like the Virgin Mary。

isotta72 ha detto...

Mi ricorda un ragazzo che accende un fiammifero da qualche parte nell'universo^^ dipinto ad acquarello..

MariaTeresaC. ha detto...

DHR:Alberto Martini ...no. Babilonia è un ricordo d'infanzia, una mescolanza fra una bellissima, almeno per me, filastrocca ed un pittore fiammingo.

ATARU:Ink drawing.
It’s a childhood memory
Imagine to go to Babilon with a candel, it means through a dream :)



ISOTTA: esatto!!!! :D

lela72 ha detto...

Il richiamo a De La Tour è tangibilissimo e molto bello. Mi piace la tua ossessione. Metà strada tra sogno e realtà, tra paura e senso di sicurezza.